tempo ideale per risollevarmi un po’ dalla mia consueta melancolia.
Non ricordo un periodo della mia vita in cui non fossi a tratti affetto da un profondo senso di inutilità e fatalismo, momenti in cui tutto o quasi perde di interesse.
La pioggia, il suo rumore, l’acqua che scorre, la luce filtrata dalle nubi, riescono a riconnettermi col flusso degli eventi e mi annunciano possibili futuri.
Spero nell’autunno e desidero l’inverno.